Login »Nick: Pass:
Twitter
Facebook

Muffa nel succo di mela Heinz. Lo segnala l'Ufficio federale della sicurezza alimentare canadese

Muffa nel succo di mela Heinz. Lo segnala l'Ufficio federale della sicurezza alimentare canadese

La Canadian Food Inspection Agency (CFIA) che, nell’interesse del consumatore, si occupa di divulgare notizie inerenti al ritiro dal mercato o la sospensione della commercializzazione di prodotti potenzialmente pericolosi per la salute, tra cui anche gli alimenti, ha annunciato che sta richiamando il succo di mela a base di concentrato della Heinz, dal momento che potrebbe contenere muffe. I saggi di routine effettuati sul prodotto hanno evidenziato una probabile contaminazione da muffe, microrganismi fungini che producono le micotossine (connubio della parola greca mikes = fungo e quella latina toxicum = veleno), sostanze talmente tossiche da essere capaci di inquinare le derrate alimentari e non solo, risultando molto pericolose sia per la salute dell’uomo che degli animali. I prodotti interessati sono stati venduti in formato da 1 litro. I loro imballaggi sono contrassegnati dal numero "VJ6F22 del 2017 14" e sono identificati dal codice UPC "0 57000 02064 4". I suddetti prodotti, indipendentemente dalla data di scadenza, sono stati dunque ritirati di urgenza dal commercio e chi li avesse già acquistati è pregato di non consumarli. Il concentrato di succo di mela, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” è stata venduto in diverse regioni del Quebec, ma anche nelle province di New Brunswick, Ontario, Alberta, Manitoba e Terranova. La H. J. Heinz Company, chiamata di solito semplicemente Heinz, è una società agroalimentare statunitense è presente oggi in oltre 200 paesi tra cui l'Italia, famosa per produrre milioni di bottiglie di ketchup che vengono commercializzate in tutto il mondo.

Comunicato di Avatar di dagatadagata | Pubblicato Sabato, 11-Feb-2017 | Categoria: Notizie
Portale automobilistico
Elenco e offerte Terme

Reazioni:

Voto medio

-

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo comunicato o pubblicarne uno a tua volta.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai inserire nuovi comunicati, votare i comunicati altrui e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti
Versione desktop