Login »Nick: Pass:
Twitter
Facebook

“Idee per le Mamme”: selezionati i primi 15 progetti finanziati da DASH

Oltre 400 i progetti proposti da associazioni ed enti no profit di sostegno alla genitorialità. Dato il grande successo ottenuto dall’iniziativa, Dash annuncia che ne finanzierà altri 15 in autunno.

 

Roma - 31 Maggio 2012 - Dash, storica marca di P&G, da sempre vicina alle famiglie italiane, prosegue nel suo impegno per dare un aiuto concreto ai genitori. L’iniziativa sociale “Idee per le Mamme – Per un Paese a misura di famiglia”, annunciata a febbraio 2012 con l’obiettivo di dare visibilità e aiuto concreto a enti ed associazioni senza scopo di lucro impegnati in attività di sostegno alla maternità e alla genitorialità, ha riscosso un successo al di sopra di tutte le previsioni.

 

Considerato l’alto numero dei progetti proposti, Dash finanzierà altri 15 progetti  che saranno selezionati dalla stessa Commissione di Esperti e annunciati nel prossimo autunno.

 

 “Dato l’elevato riscontro ottenuto dall’iniziativa sociale “Idee per le mamme” – commenta Sami Kahale Presidente e Amministratore Delegato di P&G in Italiala P&G con il suo marchio Dash ha voluto essere ancora una volta vicina ai bisogni e alle necessità delle famiglie italiane. Di fronte alla mole e alla qualità delle proposte ricevute, ci è sembrato doveroso proseguire nel nostro impegno e dare la possibilità ad altre 15 idee di diventare realtà.”

 

Sono veramente fiera di aver dato il mio contributo per promuovere questa iniziativa. Aiutare le mamme significa contribuire ad una maggiore serenità delle famiglie ed è bello che una marca come Dash abbia scelto di dare un aiuto concreto ai genitori”, così Maria Grazia Cucinotta, madrina d’eccezione di “Idee per le mamme”, ha commentato i risultati fin qui ottenuti.

 

La Commissione di Esperti, presieduta da Roberto Marino, già Capo Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha selezionato i primi 15 progetti ai quali verrà riconosciuto un contributo economico per consentirne la realizzazione.

 

I progetti sono giunti da tutta Italia, dal Nord e dal Sud ma con una prevalenza delle province lombarde, Torino, Roma e Napoli.  Hanno partecipato sia piccole realtà associative sia grandi enti ed associazioni no profit più conosciuti. Il tema ricorrente è quello dell’aiuto e del sostegno alla coppia che cambia ruolo diventando genitori. Si vogliono, infatti, sostenere le competenze e il senso di responsabilità che sopraggiunge all’improvviso con la nascita di un figlio, prevenendo l’isolamento e la depressione. Aiuto e sostegno anche nelle aree della conciliazione della vita familiare e personale e in quelle dell’educazione, della cultura, del tempo libero e dello sport dei bambini.

 

I progetti selezionati spaziano, dunque, in vari ambiti affrontando sia situazioni più “difficili” come per esempio nel caso di mamme detenute o alle prese con gravi problemi dei figli (dalle disabilità psichiche al coma vegetativo), che situazioni più “quotidiane” come nei casi di creazione di spazi per l’incontro o l’intrattenimento ludico o didattico dei bambini, l’incontro delle famiglie, il sostegno alle neo mamme e neo genitori con varie modalità, dal telefono amico a un sostegno a domicilio. Coerentemente con la filosofia del progetto – per un Paese a misura di famiglia - sono stati inclusi progetti diretti a entrambi i genitori e anche solo ai papà per aiutarli nel loro indispensabile ruolo.

 

“Non è stato semplice scegliere per la commissione: abbiamo valutato la coerenza complessiva dei progetti e la capacità di rispondere a bisogni reali, ma anche preso in considerazione il livello di innovatività e la capacità o probabilità di durare nel tempo - ha commentato Roberto Marino, Presidente della Commissione di Esperti, già Capo Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri. “Ne è risultata una lista assai assortita, per tipo di attività, per caratteristiche e dimensioni delle associazioni proponenti, per provenienza geografica.”

Il successo dell’iniziativa è dovuto anche alla forte rete di supporto di tutte le mamme attive in rete che hanno diffuso la notizia del progetto coinvolgendo le numerosissime associazioni.

 

Per avere maggiori informazioni sui progetti selezionati dalla Commissione di Esperti, si può andare sul sito www.dash.it, sezione Idee per le mamme – Blog,  dove sono pubblicati anche gli altri progetti che hanno partecipato e che continueranno ad essere man mano pubblicati.

L’iniziativa sociale “Idee per le Mamme” fa parte della campagna DASH “più Mamma non si può” che  rinnova il suo sostegno a tutte le mamme che vivono nel nostro Paese ed è promossa da P&G nell’ambito della campagna globale “Fieri di sostenere tutte le mamme” con la quale P&G celebra tutte le mamme.

 

  

Per ulteriori informazioni:

 

Francesca De Palma                        Federica Merlo                                 Lucia Masserini

Relazioni Esterne P&G                      Peliti Associati                                   Peliti Associati

06.50972694                                     348.9691045                                      02.66982357

depalma.f@pg.com                           merlo@peliti.it                                   lucia.masserini@peliti.it         

Comunicato di Avatar di Peliti123Peliti123 | Pubblicato Lunedì, 09-Lug-2012 | Categoria: Aziende
Portale automobilistico
Elenco e offerte Terme

Reazioni:

Voto medio

3.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo comunicato o pubblicarne uno a tua volta.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai inserire nuovi comunicati, votare i comunicati altrui e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti
Versione desktop