Login »Nick: Pass:
Twitter
Facebook

Le emissioni di CO2 dei vecchi modelli di automobili e le normative europee approfondimenti

Attraverso il programma Euro 5, l’UE si impegna a ridurre dell'80% le emissioni di CO2 delle auto. In quale modo questo regolamento influenza i proprietari di vecchi modelli di automobili? Esistono dei programmi che agevolano la sostituzione degli autoveicoli vecchi con automobili più ecologiche? Qual è l’impatto della crisi sull’acquisto di veicoli ecologici? Troverai le risposte in questo articolo.

Uno dei principali problemi che devono affrontare le grandi città è rappresentato dall’inquinamento prodotto dai veicoli a combustione. Numerosi studi scientifici hanno infatti rilevato un aumento dell’incidenza delle patologie polmonari nelle aree in cui si riscontrano i più alti livelli di inquinamento. Per questo motivo, l’UE ha stabilito che tutte le auto nuove immesse sul mercato devono contribuire a ridurre le emissioni di CO2 verso l’atmosfera. Questa legge è entrata in vigore nel 1993 e ha dato luogo al famoso Euro 1.

Le norme attuali

Attualmente il regolamento europeo che disciplina le emissioni di CO2 degli autoveicoli ha stabilito un nuovo limite: l’Euro 5. Questo programma prevede una riduzione dell’80% delle particelle nocive emesse nell’aria attraverso la combustione che si realizza nei veicoli circolanti per le strade. In modo specifico, la quantità di monossido di carbonio emessa nell’atmosfera non deve superare i 500 mg/km per i motori diesel e i 1000 mg/km per i motori a benzina.

Questa legge è entrata in vigore nel 2009 e prevede che tutti gli Stati membri dell’UE siano obbligati a vietare l’immatricolazione, l’omologazione e la vendita di tutte le auto che non rispondono ai limiti di emissione. D’altra parte, sono sempre più numerose le autorità locali che, prendendo coscienza dell’importanza di questo problema, impediscono la circolazione nei loro centri storici dei vecchi modelli di auto altamente inquinanti.

La crisi economica: un fattore sfavorevole

È noto che un’elevata percentuale della CO2 prodotta nei centri urbani proviene dalle auto circolanti. Inoltre è stato stimato che, attraverso l’eliminazione di tutti i vecchi modelli di autoveicoli, tali emissioni si ridurrebbero di almeno la metà. Per questo motivo quasi tutti gli Stati membri dell’UE offrono incentivi per aiutare le persone a sostituire la propria auto con modelli che consumano e inquinano molto meno.

Tuttavia a causa della crisi economica alcuni preferiscono acquistare auto usate che, pur essendo molto più economiche, non sono conformi alle nuove normative europee. In questo senso, vale la pena ricordare che alcuni governi stanno pensando seriamente di stabilire delle penalità sotto forma di imposte per le auto le cui emissioni di CO2 e NO2 superano i limiti ammessi. Di conseguenza, l’acquisto di auto nuove rappresenta un investimento molto più intelligente, poiché non solo consente di aver cura per l’ambiente, ma è anche in grado di evitarci futuri grattacapi. 

Comunicato di Avatar di giannabmmgiannabmm | Pubblicato Venerdì, 25-Mag-2012 | Categoria: Aziende
Portale automobilistico
Elenco e offerte Terme

Reazioni:

Voto medio

2.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo comunicato o pubblicarne uno a tua volta.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai inserire nuovi comunicati, votare i comunicati altrui e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti
Versione desktop