Login »Nick: Pass:
Twitter
Facebook

Lady di ferro approfondimenti

Può mai una sedia trasformarsi in un elemento fondamentale di assemblaggio per la riproduzione di una mini tour eiffel? La risposta è si!
Bistro, la sedia pieghevole nata nel 1889 e diventata ormai un esemplare oggetto di design, ha saputo travalicare epoche ed esigenze differenti, passando dalla fase della produzione artigianale a quella della fabbricazione industriale, senza tradire mai il proprio stile originario diventando oggi un’icona della cultura progettuale parigina. Prodotta in centomila esamplari l’anno e utilizzata in parchi e locali pubblici, diventa oggi la protagonista di una bizzarra ma brillante idea.
Modificando, infatti, il tradizionale utilizzo che si può associare ad una comunissima seduta, la maison francese Fermob, leader nell’arredamento outdoor, per festeggiare il 125° anniversario della sua iconica sedia Bistro e della coetanea Lady di ferro ha pensato di creare una particolare scultura con l’intento di omaggiare il simbolo della capitale francese.
Realizzata con ben 324 sedie, tante quanti sono i metri di altezza dell’illustre torre parigina, ecco nascere la piccola Eiffel dal colore rosso fiammante. La Tour bistro, così ribattezzata dai francesi, alta ben 13 metri è stata collocata sull’enorme spazio esterno adiacente la maestrosa torre, da cui è possibile godere di una suggestiva vista. Visibile dal 24 giugno al 7 luglio compreso presso le Champ de Mars, sarà successivamente spostata sul piazzale dell’ Hôtel de Ville dal 19 luglio al 17 agosto, per tutta la durata di Paris Plage.

Approfondimento: http://www.setup-web.it/
Comunicato di Avatar di SetupSetup | Pubblicato Giovedì, 28-Ago-2014 | Categoria: Arte-Cultura
Portale automobilistico
Elenco e offerte Terme

Reazioni:

Voto medio

-

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo comunicato o pubblicarne uno a tua volta.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai inserire nuovi comunicati, votare i comunicati altrui e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti
Versione desktop